Archeologia

A stretto contatto con la costa, un corollario di colline, dove la storia ha lasciato le sue tracce, dal più lontano neolitico con l’importante domus de jana (4.000 a.C.), a monumenti risalenti ad epoca nuragica dei quali rimangono oggi alcuni resti.

A caratterizzare ulteriormente il variegato territorio, piccoli stagni salmastri che ospitano la tipica vegetazione alofita con tamerici e giunchi che accolgono e proteggono una fauna acquatica, fatta anche da piccole colonie di fenicotteri rosa.